Acne

 

L’Acne vulgaris, più semplicemente conosciuta come acne, è un disordine infiammatorio cronico dell’unità pilo-sebacea.

Circa l’80% degli individui tra i 12 e 25 anni soffre di acne, con conseguenze che si protraggono in età adulta (cicatrici acneiche, discromie). Si tratta di una patologia multifattoriale, collegata a fattori genetici, immuno/infiammatori, ormonali, infettivi, fattori derivanti dallo stile di vita (dieta, tabagismo, igiene) e fattori psicologici (stress). L’iper-cheratinizzazione e la sovra-produzione di sebo formano un tappo che impedisce la fuoriuscita di sostanze dal follicolo pilifero; il sebo si accumula nel bulbo pilifero, creando un ambiente ideale alla proliferazione del batterio Propionibacterium Acnes, che scatena una risposta infiammatoria via via sempre più intensa sulla pelle. In base ad un livello d’infiammazione crescente, l’acne può essere di 3 tipi. - Acne comedonica: caratterizzata da comedoni chiusi ( punti bianchi) e/o da comedoni aperti (punti neri) e pelle grassa. - Acne papulo-comedonica e pustolosa: cute con infiammazione lieve; papule e pustole (papule con pus) appaiono sulla pelle grassa. In questa fase è possibile si formino esiti cicatriziali e discromie temporanee. - Acne nodulare: pelle con infiammazione grave; appaiono cisti e noduli sulla cute e aumenta il rischio di formazione di esiti cicatriziali e discromie permanenti.

"Riduzione dell’Acne e dei suoi effetti - il trattamento con il dispositivo medicale di fotobiostimolazione KEEP. "

 

La luce dei LEDs medicali KEEP, attiva processi biologici cutanei che eliminano il batterio dell’Acne in modo non invasivo, indolore e naturale.

Le lunghezze d'onda, emesse da sorgenti LEDs di ultima generazione, vengono assorbite da cellule e cromofori target della pelle, detti foto-recettori. Ciò scatena un insieme di meccanismi primari, che, a loro volta, riattivano processi biologici cutanei, senza causare reazioni pericolose e irreversibili.

La luce sul blu (415 nm) penetra fino all’epidermide e viene assorbita dalle porfirine, sostanze secrete dal Propionibacterium Acnes. L’assorbimento della luce da parte delle porfirine scatena una reazione chimica, che porta alla formazione di ossigeno singoletto. L’ossigeno singoletto, dalle capacità anti-batteriche e anti-fungine, attacca il Propionibacterium Acnes, il principale responsabile del processo infiammatorio. La distruzione del P. Acnes blocca il processo infiammatorio, riducendo l’acne ed evitando l’evolversi della patologia verso forme più gravi.

La luce sul rosso (633 nm) riduce l’infiammazione stimolando l’intervento delle cellule anti-infiammatorie e riducendo la produzione di mediatori pro-infiammatori.

La luce sull’infrarosso (830 nm) accelera il processo di riparazione tissutale e cellulare e il processo anti-infiammatorio, riducendo le discromie e velocizzando la guarigione da esiti cicatriziali e lesioni.

k1
k2

In base ai diversi tipi di acne, Tuenda ha sviluppato dei protocolli di trattamento, che permettono di ottenere risultati efficaci e soddisfacenti di riduzione dell’acne e delle sue conseguenze, già dalla prima seduta. Sulla base di accurati studi clinici, abbiamo studiato la combinazione perfetta tra lunghezze d’onda, potenze e tempi di esposizione, per una terapia efficace per tutti i livelli di manifestazione acneica.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi